Psicoterapia Individuale

La psicoterapia è una forma di trattamento basata sulla parola ed è un intervento che mira ad aiutare una persona che si trova in un momento di crisi o di sofferenza e non riesce a capire quale sia la causa di questo stato o come trovare sollievo per ristabilire equilibrio nella propria vita.

Nel colloquio con il terapeuta la persona viene aiutata a verbalizzare sensazioni, sentimenti, stati d'animo, affetti legati ai comportamenti ritenuti per lei inadeguati alle situazioni di vita.

Il terapeuta offre un aiuto e una guida e, attraverso l’utilizzo di pratiche specifiche, partecipa al raggiungimento di un obiettivo di benessere o di realizzazione personale.

La psicoterapia è, dunque, uno spazio di ascolto e di sostegno nel quale il terapeuta lavora con il cliente per individuare la problematica centrale che crea malessere, promuovendo strategie per accrescere il benessere e migliorare la qualità della vita. Il trattamento psicoterapeutico è finalizzato al conseguimento della migliore realizzazione di se stessi, delle proprie capacità e potenzialità; all’aumento della conoscenza di sé e l'accettazione dei propri limiti; alla riduzione della sofferenza psicopatologica. 

La psicoterapia individuale a orientamento sistemico, in particolare, pone al centro del suo interesse l'individuo e le sue relazioni. L’obiettivo è aiutare la persona a comprendere i modelli relazionali che gli creano sofferenza e a cercare delle alternative più adeguate.
Il malessere psicologico di un individuo può manifestarsi in modo generalizzato o presentarsi con diversa intensità nei diversi contesti relazionali.
A volte si avvertono problemi ricorrenti sul lavoro, o in famiglia o nelle relazioni di coppia o nell'ambito della sessualità; che procurano all'individuo una condizione critica e ripetitiva.
Le relazioni instaurate nei diversi contesti hanno infatti ripercussioni diverse sulla persona che, per risalire a quei meccanismi relazionali che le procurano sofferenza, deve essere aiutata ad analizzare se stessa all’interno di diversi tipi di relazione.

QUANDO È INDICATA LA TERAPIA INDIVIDUALE?

1. quando l’individuo avverte una sofferenza psicologica che perdura nel tempo e che diventa invalidante in diverse situazioni.

2. quando l’individuo si rende conto di non riuscire ad avere rapporti sereni con sé stesso prima di tutto, e con gli altri.

3. quando la persona si accorge di avere reazioni inadeguate, che portano sofferenza a sé stessa e alle persone per lei significative.

4. quando la sofferenza psichica viene espressa attraverso sintomi corporei (es. mal di pancia, mal di testa, tachicardia, alcuni tipi di dermatiti, ecc.) a cui però gli approfondimenti medici effettuati non hanno trovato cause organiche.