Consulenza Psicologica Individuale


CHE COS'è?

La consulenza psicologica è uno strumento utile che inizia con la definizione dei problemi e l'individuazione d’intervento psicologico più appropriato. Si articola poi, in un numero limitato di colloqui volti ad identificare, spiegare e ridimensionare le problematiche e il disagio della persona. 
 

QUANDO?

Una consulenza psicologica è utile quando si avverte uno stato di malessere per una difficoltà personale. Spesso la persona avverte dei sintomi (ad esempio umore depressione, ansia, panico, fobie, ecc…) che non riesce a gestire oppure vive una situazione di disagio che  ha provato a gestire con diverse soluzioni che si sono rilevate inefficaci e non sa cosa potrebbe fare per cambiare la sua situazione. A volte questo stato di malessere può essere insidioso e continuo, tanto da incidere profondamente su una o più aree fondamentali della vita: il rapporto con il proprio corpo, le relazioni familiari, lo studio e/o il lavoro, la vita di coppia, la socialità e le relazioni interpersonali.

A CHI è RIVOLTA?

La Consulenza psicologica Individuale si rivolge alle persone che vogliano comprendere e risolvere un disagio che avvertono come un ostacolo al loro benessere (difficoltà di relazione, ansia, depressione, difficoltà legate all’indecisione rispetto a scelte importanti, disturbi del comportamento, separazioni e perdite, etc.). La consulenza psicologica individuale è proposta in un numero variabile d’incontri  in genere è compreso tra 3 e 10 incontri in cui è possibile analizzare la domanda del cliente, identificare risorse e criticità e nel caso fosse necessario proporre un percorso di sostegno e/o di cura adeguato alle difficoltá e alle problematicitá riscontrate.

IN QUALI AMBITI ? 

Alcune situazioni in cui viene spesso applicata la consulenza:

  • Conflitti personali, familiari o lavorativi
  • Situazioni di crisi associate ad elevata sofferenza emotiva (separazioni, lutti) 
  • Sintomatologia di tipo ansioso, depressivo, insonnia, forte stress
  • Difficoltà relazionali
  • Periodi di forte cambiamento
  • Decisioni dall’elevato impatto emotivo (inerenti la famiglia,  l'ambito lavorativo, ecc.)
  • Problematiche legate al mondo degli adolescenti
  • Relazione con cambiamenti dei  figli ( sia nell'infanzia che in adolescenza)
  • Disturbi psicopatologici
  • Momenti di svolta nella propria vita
  • Capirsi e conoscersi meglio
  • Ecc.